DVB-T è disattivato: suggerimenti per passare a DVB-T2 HD

Dal 29 marzo 2017, la TV sarà la storia del DVB-T. Chiunque non abbia ancora effettuato l'aggiornamento al nuovo standard DVB-T2 HD a questo punto guarderà letteralmente nel tubo: rimarrà nero nel vero senso della parola. Ciò vale almeno per i grandi centri abitati della Germania. Nelle aree rurali, il DVB-T verrà chiuso durante l'anno fino a quando il succedaneo DVB-T2 HD verrà introdotto a livello nazionale. Già da maggio 2016 DVB-T2 HD è disponibile in alcune parti della Germania, dove esattamente, più tardi.

Cosa significa questo per chi?

Per tutti i telespettatori che ricevono i loro programmi via cavo, satellite o Internet: niente di niente. Interessati dalla conversione sono solo tutte le famiglie, che sono fornite per mezzo di una televisione digitale ad antenna con segnali televisivi. L'abbreviazione di questo è DVB-T e significa "Digital Video Broadcasting"? Terrestre?, In tedesco quanto? Trasmissione video digitale? Antenna TV?. Secondo statista.com, il DVB-T è ancora utilizzato da circa 2 milioni di famiglie in Germania. Tendenza ad affondare.

La televisione "ovunque"? DVB-T

Con questo promettente slogan, è stata pubblicizzata l'introduzione del DVB-T nel 1998. A casa, in campeggio o nell'assegnazione: l'antenna TV con tecnologia DVB-T dovrebbe rendere mobile la TV. Sfortunatamente, questa mobilità viene spesso a scapito della qualità della trasmissione e della diversità delle emittenti. In lontano da tutte le regioni è una buona ricezione con la tanto decantata? Piccola antenna interna? possibile. Soprattutto nella Germania settentrionale, il segnale è così debole che persino un grande sistema di antenne sul tetto della casa spesso non consente il godimento della televisione senza problemi. A ciò si aggiunge la suscettibilità climatica della tecnologia di trasmissione: proprio come il suo predecessore, la televisione terrestre analogica, i modelli meteorologici di inversione che si verificano frequentemente tra settembre e novembre causano fluttuazioni della qualità dell'immagine.


In questo contesto, l'arresto di DVB-T appare in ritardo. Oltre alle carenze tecniche, la prevista espansione di Internet veloce gioca un ruolo importante alla fine per DVB-T: la conversione in DVB-T2 HD, attualmente occupata dalle frequenze DVB-T da 700 megahertz, viene rilasciata su cui in dati mobili veloci futuri da trasferire. Questa modifica delle ordinanze e la relativa vendita all'asta delle frequenze liberate erano già state decise nel 2015 dal Consiglio federale. La forza trainante del progetto è stato l'allora ministro delle infrastrutture Alexander Dobrindt (CSU). Speriamo che DVB-T2 HD sia meglio concepito rispetto al ferocemente controverso bilancio. Quindi, qual è la tecnica successiva?

DVB-T2 HD è sinonimo di varietà netta

Questa è almeno la promessa dell'operatore. La precedente tecnologia di trasmissione via DVB-T non poteva tenere il passo con il rapido sviluppo di programmi ad alta definizione e dei televisori associati. Al contrario, DVB-T2 HD promette una riproduzione nitidissima di tutti i contenuti in qualità Full HD. Anche sul trasmettitore la diversità è stata migliorata: in futuro 40-45 programmi andranno sull'etere. L'offerta migliorata purtroppo non è gratuita. Era in qualche modo anche chiaro, giusto?

Quanto costa il divertimento?

Con questa domanda arriviamo direttamente all'hardware richiesto. Per ricevere DVB-T2 HD, è necessario un ricevitore. Può essere già installato sul televisore o utilizzato come dispositivo esterno. Se una TV è dotata di conseguenza, puoi facilmente vedere questo logo:


Logo DVB-T2 HD

Si trova sul dispositivo stesso o sulla confezione esterna. In tal caso, la ricerca della stazione può essere avviata il 29 marzo 2017. Il televisore quindi trova automaticamente tutti i programmi disponibili in quel momento, che vengono trasmessi tramite DVB-T2 HD. Se la TV non ha un ricevitore integrato, è necessario ricorrere a un dispositivo esterno. I rivenditori chiedono prezzi intorno ai 70 euro. ATTENZIONE: in entrambi i casi, vale a dire il televisore e il ricevitore, IMPORTANTE prestare attenzione al logo verde. Dal momento che DVB-T2 HD è già stato introdotto in alcuni paesi europei, i commercianti canaglia stanno cercando di "accumulare"? da questi paesi in Germania. Tuttavia, lo standard di questi paesi NON è compatibile con il DVB-T2 HD tedesco.

Chi pensa con questi costi? S allora, ma anche sbagliato: con il pagamento della tassa di trasmissione (ex GEZ) sono coperti solo i costi per le emittenti pubbliche. Da luglio 2017, 69 euro (5,75 euro al mese) verranno addebitati annualmente per la ricezione dei noti canali privati. Inoltre ci sono i costi una tantum di 80 euro per il cosiddetto modulo? CI +? da freenet tv. Questo modulo, simile a una scheda di memoria, deve essere inserito nello slot corrispondente della TV o del ricevitore per consentire la ricezione di RTL, Sat.1, ProSieben & Co.

Dove è già disponibile DVB-T2 HD?

Come accennato in precedenza, il nuovo standard è già disponibile in alcune regioni.Se questo vale per la propria area residenziale, può essere con il cosiddetto "controllo di ricevuta"? sulla pagina delle informazioni ufficiali di DVB-T2 HD. Per questo devi inserire sotto www.dvb-t2hd.de/empfangscheck semplicemente il tuo codice postale. Il controllo della ricevuta determina quindi la disponibilità del nuovo standard, quali programmi possono essere ricevuti e se è necessaria un'antenna per la stanza o la casa. Acquista ora Samsung GX-MB540TL Ricevitore HD DVB-T2 (connessione TV freenet, supporto Wi-Fi) nero Samsung GX-MB540TL Ricevitore HD DVB-T2 (connessione TV freenet, supporto Wi-Fi) nero 99,00? 35,38 ?

Soluzione al problema "Segnale Criptato" con la CAM HD WIFI. | Potrebbe 2021